Come pulire i gioielli in argento

Gioielli in argento

Anche a te è capitato di avere dei gioielli in argento a cui tieni particolarmente ma non puoi più indossarli perché anneriti? Non preoccuparti, abbiamo la soluzione giusta per pulire l’argento senza rovinarlo! Quello che ti serve sono soltanto dei piccoli oggetti che puoi trovare benissimo in cucina e… i tuoi gioielli saranno come nuovi. 

Metodi per pulire l’argento: i più efficaci

Sapevi che esistono tantissimi modi per pulire i gioielli in argento?
Si passa dall’utilizzo dell’aceto alla cenere, pensa che a volte viene usata anche la birra o la coca-cola! Forse dei metodi un po’ estremi, vero?
Noi abbiamo testato per te alcuni modi pratici e veloci:

  • Pulire l’argento con bicarbonato
  • Pulire l’argento con dentifricio

 lavare l’argento con il bicarbonato di sodio

Ecco che cosa ti serve:

  • Una pentola
  • Una ciotola capiente
  • Acqua
  • Alluminio – Carta Stagnola
  • Bicarbonato di sodio
  • Panno morbido
  • Spazzolino con setole morbide
  • I tuoi gioielli preferiti in argento! 😄

Noi siamo pronti, iniziamo?

  1. Prendi una pentola e metti a riscaldare dell’acqua.
    Nota bene, l’acqua deve essere portata ad ebollizione.
    La quantità la decidi tu in base ai gioielli che devi pulire, ricorda che dovranno essere immersi completamente.
  2. Togli dal fuoco.
  3. Aggiungi del bicarbonato di sodio, dai 2 ai 5 cucchiai.
  4. Mescola bene in modo che il bicarbonato si sciolga completamente nell’acqua.
  5. Prendi una ciotola e foderala internamente di carta stagnola.
    Va bene anche un bicchiere o qualsiasi contenitore delle dimensioni che preferisci, l’importante è rivestirlo di alluminio al suo interno.
  6. Versa all’interno della ciotola l’acqua con il bicarbonato disciolto.
  7. Metti i gioielli dentro il contenitore.
  8. Aspetta circa un’oretta o se preferisci anche di più, vedrai l’acqua cambiare colore non appena i gioielli si puliscono.
  9. Togli i gioielli dall’acqua e passaci sopra del bicarbonato, come quando si mette lo zucchero a velo 😉
  10. Strofina delicatamente con un panno o uno spazzolino con setole morbide.
  11. Risciacqua i gioielli in acqua corrente.
  12. Asciugali per bene con un panno.

Il gioco è fatto, ora hai i tuoi gioielli perfettamente puliti!
Vediamo insieme l’altro metodo che prevede l’uso del dentifricio.

Pulire l’argento con dentifricio

Questo procedimento è decisamente più veloce, ecco di cosa hai bisogno:

  • Uno spazzolino con setole morbide
  • Dentifricio delicato, non troppo aggressivo
  • I tuoi gioielli
  • Acqua
  • Un panno morbido

Metti poco dentifricio nello spazzolino e incomincia a spazzolare in maniera molto molto delicata il tuo accessorio d’argento.
Quando hai finito risciacqua attentamente il gioiello e ricordati di asciugarlo per bene con un panno morbido.

Questi rimedi della nonna per pulire l’argento sono in assoluto i più efficaci, ma devi fare attenzione, molti oggetti in argento sono rodiati, questo significa che sono rivestiti di una patina protettiva che con questi trattamenti potrebbe andare via.
Abbiamo però per te dei consigli pratici per evitare che l’argento si annerisca.

Perchè l’argento si ossida

Come mai l’argento diventa nero? Il processo si chiama ossidazione e dipende sempre dai tipi di materiali che compongono il tuo gioiello.
L’argento è molto morbido e per renderlo più resistente viene fuso con altri metalli, ecco il perché del nome argento 925! Significa che su 1000, 925 parti sono di argento, il restante 75 è composto da altri metalli, spesso il rame. Sono proprio questi metalli ad essere causa dell’ossidazione.

5 Consigli per non far annerire l’argento

Ora che sai perché l’argento diventa nero abbiamo per te dei consigli per evitare che questo accada. Ricordati che:

  1. L’acqua è il principale nemico! Fai attenzione quando ti lavi le mani, evita di indossare i gioielli in piscina, nella vasca idromassaggio e alle terme. Questo perché il cloro rovina l’argento e l’umidità che si crea con il vapore acqueo permette allo zolfo di aggredirlo, ossidandolo.
  2. Evita di mettere a contatto l’argento con l’alcol, questa sostanza e i prodotti che lo contengono sono estremamente nocivi per la sua lucentezza. Un esempio possono essere i prodotti per la casa, spesso non ci pensiamo ma anche loro contengono alcol.
  3. Cerca di non metterlo a contatto con creme, profumi, lacca per capelli. Il nostro consiglio è quello di usare prima questi prodotti e soltanto dopo indossare i gioielli. Non il contrario!
  4. Attenzione al PH! Anche il ph acido è nemico dell’argento. Cerca di evitare l’uso dei gioielli in estate. Quando fa molto caldo infatti la sudorazione può alterarne il colore. Se proprio non ne puoi fare a meno ricordati quando torni a casa di pulirli con un panno morbido.
  5. Proteggi i tuoi gioielli in argento dall’aria quando non li indossi. Cerca di averne cura riponendoli nella loro scatolina, preferibilmente lontano da altri oggetti che potrebbero graffiarli. Ricorda, ad ognuno la sua custodia.

Speriamo che tutti questi consigli possano esserti d’aiuto, se invece sei interessato a sapere come pulire l’oro non perderti il nostro articolo.
Inoltre se preferisci non rischiare con i rimedi casalinghi e hai bisogno di assistenza per pulire l’argento annerito ricorda che nel nostro negozio offriamo questo tipo di servizio.

Ti aspettiamo!

 

Come pulire i gioielli in argento ultima modifica: 2017-10-11T15:42:39+00:00 da Gioielleria Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *